Tu sei qui:Soci Onorari>>Federico Gustavo Pizzetti


Federico Gustavo Pizzetti

Curriculum studiorum

— Il Prof. Federico Gustavo Pizzetti è nato a Torino il 13 ottobre 1976.

— Nel 1995 ha conseguito il Diploma di maturità classica presso il Liceo Massimo D’Azeglio di Torino con 60/60.

— Il 29 ottobre 1999 si è laureato in Giurisprudenza nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Torino con 110 lode e dignità di stampa, discutendo una tesi in Sistemi giuridici comparati, relatore il Prof. Pier Giuseppe Monateri.

— Ha ottenuto il Premio per la miglior Tesi di laurea del corso di laurea in Giurisprudenza dell’anno accademico 1998-1999, attribuito dal Rettore dell’Università di Torino, su proposta del Senato Accademico e previa designazione di un’apposita Commissione giudicatrice.

— Ha ricevuto il Premio "Optime" quale riconoscimento al merito dello studio dato ai migliori laureati dell’anno accademico 1998-1999 in tutte le Facoltà dall’Università di Torino, dal Politecnico e dall’Unione Industriale di Torino.

— Il 24 novembre 1999 ha vinto una borsa di studio per collaborazione scientifico-didattica per l’area del Diritto pubblico comparato nella Facoltà di Giurisprudenza della Università del Piemonte Orientale; borsa rivinta il 16 novembre 2000.

— Il 21 dicembre 2000 è risultato primo ex aequo, con 116/120, nel concorso per l’ammissione al dottorato di ricerca in "Scienze giuridiche-Diritto pubblico" (XVI ciclo) nell’Università di Torino, ottenendo, per l’anno accademico 2000/2001, il conferimento della relativa borsa di studio di dottorato (iscrittosi regolarmente al primo anno di corso, il 30 settembre 2001 ha rinunziato a proseguire nel corso di dottorato, avendo preso servizio in qualità di ricercatore universitario).

— Il 22 giugno 2001 è risultato vincitore del concorso a ricercatore universitario in Istituzioni di diritto pubblico (IUS/09) bandito dalla Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano presso la quale ha preso servizio il 1° ottobre 2001, afferendo al Dipartimento Giuridico-Politico della stessa Università, Sezione di Diritto Pubblico.

Maturato il previsto triennio ai fini della conferma in ruolo, previo giudizio favorevole dell’apposita Commissione giudicatrice, è stato confermato nel ruolo dei ricercatori universitari in Istituzioni di diritto pubblico (IUS/09) dall’1 ottobre 2004 e fino al 2 gennaio 2005, quando è stato nominato nel ruolo dei professori associati.

— Il 9 dicembre 2003 è stata accertata la regolarità degli atti del concorso a professore universitario di seconda fascia in Istituzioni di diritto pubblico (IUS/09) bandito dalla Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano nel quale è stato dichiarato idoneo.

Chiamato dalla stessa Facoltà il 17 dicembre 2004, una volta terminato il periodo di blocco legislativo delle assunzioni in ruolo, è stato nominato nel ruolo dei professori universitari di seconda fascia (professore associato) di ruolo per il settore scientifico disciplinare di Istituzioni di diritto pubblico (IUS/09), con decorrenza 3 gennaio 2005, prendendo regolarmente servizio.

Maturato il previsto triennio ai fini della conferma in ruolo, previo giudizio favorevole dell’apposita Commissione giudicatrice, è stato confermato nel ruolo dei professori universitari di seconda fascia (professore associato) in Istituzioni di diritto pubblico (IUS/09) dal 3 gennaio 2008.

Attività didattica e di collaborazione scientifico-didattica

— Nell’anno accademico 2001/2002, gli è stato affidato, a titolo retribuito, l’insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico (60 ore, 9 crediti) nel Corso di laurea in Scienze dell’Amministrazione, Facoltà di Scienze politiche, Università di Milano (mutuato anche dal Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della stessa Facoltà).

— Nell’anno accademico 2002/2003, gli è stato affidato, a titolo retribuito, l’insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico (60 ore, 9 crediti) nel Corso di laurea in Scienze dell’Amministrazione, Facoltà di Scienze politiche, Università di Milano (mutuato anche dal Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della stessa Facoltà).

— Nell’anno accademico 2003/2004, gli è stato affidato, a titolo retribuito, l’insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico (60 ore, 9 crediti) nel Corso di laurea in Scienze dell’Amministrazione, Facoltà di Scienze politiche, Università di Milano (mutuato anche dal Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della stessa Facoltà).

— Nell’anno accademico 2004/2005, gli è stato affidato, a titolo retribuito, l’insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico (60 ore, 9 crediti) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

— Nell’anno accademico 2005/2006, gli è stato attribuito — come compito didattico di professore di ruolo di II fascia — l’insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico (60 ore, 9 crediti) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

— Nell’anno accademico 2006/2007, gli è stato attribuito — come compito didattico di professore di ruolo di II fascia — l’insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico (60 ore, 9 crediti) (lettere M-Z) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

Nello stesso anno accademico 2006/2007, gli sono stati affidati, a titolo retribuito, anche il secondo e il terzo modulo dell’insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico (40 ore, 6 crediti) (lettere A-L) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

— Nell’anno accademico 2007/2008, gli è stato attribuito — come compito didattico di professore di ruolo di II fascia — l’insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico (60 ore, 9 crediti) (lettere M-Z) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

Nello stesso anno accademico 2007/2008, gli è stato affidato, a titolo retribuito, anche il secondo modulo dell’insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico (40 ore, 6 crediti) (lettere A-L) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

— Nell’anno accademico 2008/2009 gli è stato attribuito — come compito didattico di professore di ruolo di II fascia — l’insegnamento di Diritto pubblico (60 ore, 9 crediti) (lettere M-Z) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

Nello stesso anno accademico 2008/2009, gli è stato attribuito – sempre come compito didattico di professore di ruolo di II fascia – anche il secondo modulo dell’insegnamento di Diritto pubblico (20 ore, 3 crediti) (lettere A-L) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

Nello stesso anno accademico 2008/2009, gli è stato affidato, a titolo retribuito, il terzo modulo dell’insegnamento di Diritto pubblico (20 ore, 3 crediti) (lettere A-L) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

Nello stesso anno accademico 2008/2009 gli è stato attribuito un modulo (5 ore, 1 credito) sull’argomento « Droits fondamentaux et biotechnologie. Droit et consensus » nell’ambito dell’insegnamento « Module » 2 (primo semestre) « Droits fondamentaux et genre », M2.1 : « Droits fondamentaux. Égalité et diversité culturelle » nel Corso di Laurea magistrale in Droit et Politiques de l’intégration Européenne : Droit Constitutionnel européen et multilevel constitutionalism (DIE) della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano, in convenzione con l’Universitat Autònoma de Barcelona, l’Université Montpellier I, l’Uniwersytet Szczecinksi.

— Nell’anno accademico 2009/2010 gli è stato attribuito — come compito didattico di professore di ruolo di II fascia — l’insegnamento di Diritto pubblico (60 ore, 9 crediti) (lettere L-Z) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

Nello stesso anno accademico 2009/2010, gli è stato attribuito – sempre come compito didattico di professore di ruolo di II fascia – anche il secondo modulo dell’insegnamento di Diritto pubblico (20 ore, 3 crediti) (lettere A-K) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

Nello stesso anno accademico 2009/2010, gli è stato attribuito, a titolo retribuito, il terzo modulo dell’insegnamento di Diritto pubblico (20 ore, 3 crediti) (lettere A-K) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

Nello stesso anno accademico 2009/2010 gli è stato attribuito un modulo (10 ore, 2 crediti) sull’argomento « Droits fondamentaux et biotechnologie. Droit et consensus » nell’ambito dell’insegnamento « Module » 2 (primo semestre) « Droits fondamentaux et genre », M2.1 : « Droits fondamentaux. Égalité et diversité culturelle », e un modulo (12 ore, 2 crediti) sull’argomento « Approfondir la coopération loyale et le principe de subsidiarité » nell’ambito dell’insegnamento « Module » 6 (secondo semestre) « La culture juridique de l’Union Européenne », M.6.1 : « L'acquis juridique et politique européen », entrambi nel Corso di Laurea magistrale in Droit et Politiques de l’intégration Européenne : Droit Constitutionnel européen et multilevel constitutionalism (DIE) della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano, in convenzione con l’Universitat Autònoma de Barcelona, l’Université Montpellier I, l’Uniwersytet Szczecinksi.

— Nell’anno accademico 2010/2011 gli è stato attribuito — come compito didattico di professore di ruolo di II fascia — l’insegnamento di Diritto pubblico (60 ore, 9 crediti) (lettere L-Z) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

Nello stesso anno accademico 2010/2011, gli è stato attribuito – sempre come compito didattico di professore di ruolo di II fascia – anche il secondo modulo dell’insegnamento di Diritto pubblico (20 ore, 3 crediti) (lettere A-K) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

Nello stesso anno accademico 2010/2011, gli è stato attribuito, a titolo retribuito, il terzo modulo dell’insegnamento di Diritto pubblico (20 ore, 3 crediti) (lettere A-K) nel Corso di laurea in Scienze Internazionali e delle Istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

Nello stesso anno accademico 2010/2011 gli è stato attribuito un modulo (10 ore, 2 crediti) sull’argomento « Droits fondamentaux et biotechnologie. Droit et consensus » nell’ambito dell’insegnamento « Module » 2 (primo semestre) « Droits fondamentaux et genre », M2.1 : « Droits fondamentaux. Égalité et diversité culturelle » nel Corso di Laurea magistrale in Droit et Politiques de l’intégration Européenne : Droit Constitutionnel européen et multilevel constitutionalism (DIE) della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano, in convenzione con l’Universitat Autònoma de Barcelona, l’Université Montpellier I, l’Uniwersytet Szczecinksi.

— A partire dal 1° ottobre 2001 e fino a tutt’oggi, ha seguito la preparazione di settantacinque fra Tesi di laurea (quadriennali, vecchio ordinamento) e Prove finali di Laurea triennale, prendendo parte, come relatore o come correlatore alle relative Commissioni di laurea.

— Nell’anno accademico 2001/2002 ha svolto attività di co-docenza, partecipando anche alle attività collegiali di selezione dei partecipanti e di valutazione degli elaborati di tesi, nell’ambito del Master di secondo livello in Economia e Politica dell’Ambiente organizzato dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Milano.

— A partire dal 1° ottobre 2001 e fino al 30 settembre 2004, in qualità di ricercatore nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Milano, e poi dal 1 ottobre 2005 al 2 gennaio 2005, in qualità di ricercatore confermato nella stessa Facoltà e poi a partire dal 2 gennaio 2005 sino a tutt’oggi, in qualità di professore associato sempre nella Facoltà di Scienze politiche, ha collaborato alle cattedre di Diritto pubblico con elementi di diritto pubblico comparato e di Diritto regionale e degli enti locali.

— Nell’ambito dell’insegnamento di Istituzioni di Diritto pubblico (prof.ssa P. Bilancia), ha curato un seminario intensivo a numero chiuso dal titolo "The Constitutional Process in the EU — La riforma delle istituzioni europee". Il seminario, della durata di tre mesi, si è concluso il 9-10 marzo 2002 con un workshop presso il Centro culturale italo-tedesco, Villa Vigoni, Lovanio di Menaggio (Como) i cui risultati, nella forma di una proposta di articolato per una futura Costituzione europea, sono stati presentati al Presidente della Repubblica italiana, al Presidente della Commissione europea, al Presidente del Parlamento europeo ed al Vice-presidente della Convenzione europea ed hanno successivamente formato oggetto, con un breve commento, di un contributo sul forum della Convenzione.

— Ha contribuito all’organizzazione del convegno internazionale dal titolo: "The European Constitutional Process", svoltosi a cura del Dipartimento Giuridico-Politico, in collaborazione con l’Istituto di Studi Politici Internazionali-ISPI, il 15 marzo 2002, e del convegno dal titolo: "La tutela multi-livello dei diritti: punti di crisi, problemi aperti, momenti di stabilizzazione", svoltosi a cura del Dipartimento Giuridico-Politico, il 4 aprile 2003.

— Ha organizzato, nell’ambito del Dottorato di ricerca in Diritto costituzionale dell’Università degli Studi di Milano (Scuola di dottorato in Scienze giuridiche), coordinato dal Prof. Eugenio De Marco, un incontro di studio, tenutosi il 29 giugno 2007, con la partecipazione della Prof.ssa Kathy L. Cerminara (Professor of Law presso il Shepard Broad Law Center della Nova Southeastern University, Ft. Lauderdale, Florida, USA), dal titolo "Tre figure femminili. Il diritto delle decisioni di fine-vita in America".

— Ha contribuito allo svolgimento di "Italia 2.0/PRIS – Progetto di studio sui processi di riforma istituzionale e di modernizzazione economico-sociale del Paese" del Dipartimento Giuridico-Politico dell’Università degli Studi di Milano, partecipando anche al relativo Comitato scientifico.

— Nell’anno accademico 1999/2000 ha collaborato alla cattedra di Diritto pubblico comparato, nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Piemonte Orientale "A. Avogadro"; mentre nel successivo anno accademico 2000/2001 (non oltre il 30 settembre 2001), ha svolto attività di collaborazione alle cattedre di Diritto costituzionale italiano e comparato e di Istituzioni di diritto pubblico nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Torino; e alle cattedre di Diritto pubblico comparato I e di Diritto pubblico comparato II nella Facoltà di Giurisprudenza della stessa Università.

— È stato docente incaricato (in epoca antecedente all’entrata in ruolo come ricercatore nella Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Milano) dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Torino per lo svolgimento di corsi di Informatica giuridica per gli studenti di Giurisprudenza presso il Centro Interdipartimentale di Servizi Informatici (CISI).

Attività di collaborazione al coordinamento di iniziative di didattica in ambito nazionale e internazionale

— A decorrere dal 1° ottobre 2006 e sino al 15 gennaio 2009 è stato Responsabile del curriculum interno nell’ambito di un’iniziativa didattica di livello europeo, denominata "Master Europèen in Droit et Politiques de l’intégration Européenne : Droit Constitutionnel européen et multilevel constitutionalism" (DIE), specificamente rivolta all’internazionalizzazione degli studi e alla promozione dell’insegnamento di alta formazione di qualità, finanziata dalla Commissione europea nell’ambito del Programma Socrates/Erasmus (Higher Education, Nuovo Prog., 2006: Eu Project 29438-IC-1-2005-ES-ERASMUS-PROGUC-2), coordinata dall’Università Autonoma di Barcellona (Prof. Teresa Freixes), e partecipata, in consorzio, oltreché dall’Università degli Studi di Milano (Prof.ssa Paola Bilancia), dall’Università di Montpellier I (Prof. Dominique Rousseau), e dall’Università di Szcecin (Prof. Pasquale Policastro), la quale ha portato alla istituzione e all’attivazione, nell’a.a. 2008/2009, di un corso di studi universitari di secondo ciclo in "Droit et Politiques de l’intégration Européenne : Droit Constitutionnel européen et multilevel constitutionalism" (in Italia, Laurea magistrale nella classe LM/90 – Studi europei) che rilascia un titolo di studio congiunto al termine di un unico percorso curriculare che si svolge nei quattro Atenei consorziati interamente in lingua straniera (francese o inglese) con doppia mobilità studenti e docenti.

Attività di studio e di ricerca scientifica

— Negli anni accademici 1998/1999 e 1999/2000 ha seguito un ciclo di lezioni specialistiche in Law and Economics presso il Dipartimento di Scienze giuridiche e il Dipartimento di Economia di Torino.

— Nell’anno 1998/1999 ha partecipato al progetto di ricerca del Centro di documentazione Luigi Einaudi di Torino sui "Costi e tempi della Giustizia civile in Italia".

— Nell’anno 1999/2000 ha partecipato al progetto di ricerca internazionale patrocinato dall’Università e dal Dipartimento di Scienze giuridiche di Trento, dall’Associazione R.B. Schlesinger per lo studio del Diritto europeo, e cofinanziato dall’Unione europea, "The Common Core of European Private Law Project".

— Nell’anno accademico 2000/2001 ha seguito un ciclo di seminari a carattere dottorale organizzato dalle cattedre di Diritto costituzionale e Istituzioni di Diritto pubblico delle Facoltà di Giurisprudenza e Scienze politiche dell’Università di Torino, nonché un ciclo di incontri di carattere specialistico organizzato dal Dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Torino.

— Dal 1° settembre 1999 al 30 giugno 2001 ha collaborato alla Scuola di Diritto comunitario organizzata dal Dipartimento di Scienze giuridiche e dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torino e finanziata dalla Commissione europea nell’ambito dell’azione "R. Schuman".

— Dal 1° gennaio 2000 al 30 giugno 2001 ha svolto il progetto di ricerca "Unione europea e Stati Uniti: due modelli giuridici a confronto" del Centro di Ricerca e Documentazione Luigi Einaudi di Torino, finanziato dalla Compagnia di San Paolo di Torino.

— Nell’anno 2000/2001 ha partecipato al progetto di ricerca "Verso una Costituzione europea" finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio delle Province Lombarde (coordinatore prof. L. Ornaghi), facendo parte del gruppo di ricerca del Centro Studi Nova Res Publica insieme ai proff. C. Secchi, G. Bognetti, A.M. Petroni e P.G. Monateri (all. tit. 28).

— Nell’anno 2001 e nell’anno 2002 ha seguito alcuni incontri di studio organizzati dall’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale di Milano (ISPI) sul processo costituente europeo, e in modo particolare la giornata di studi sul tema "An European Constitution for Whom?" svoltasi nell’ambito dell’iniziativa "European Constitutional Watch" (ECW).

— Nell’anno accademico 2001/2002 e nell’anno accademico 2002/2003 ha seguito il ciclo di seminari e lezioni "Incontri europei" organizzato dalle Sezioni di Diritto pubblico e di Diritto pubblico europeo del Dipartimento Giuridico-Politico dell’Università di Milano.

— L’11 novembre 2002 gli è stato conferito un incarico di ricerca retribuito nell’ambito del progetto denominato "Dizionario interattivo per la Pubblica Amministrazione" curato dalla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione italiana; l’incarico, di durata annuale, gli è stato successivamente riconfermato nei medesimi termini.

— Dal marzo al luglio 2003 è stato inserito nel gruppo di ricerca facente capo alla Sezione di Diritto pubblico europeo del Dipartimento Giuridico-Politico dell’Università di Milano che ha presentato due progetti di ricerca europea dal titolo: "New European Governance (NEWGO)" e "New Democracy and Information Communications Technology: the Social Inclusion in the Knowledge Society (NEWDEMO)", nell’ambito delle iniziative Specific Targeted Research Project (STREP) dell’area 7 e dell’area 8 del VI Programma quadro (2004-2007), finanziato dalla Commissione europea e dal Consiglio.

— Dal luglio 2003 fino all’11 ottobre 2005 (data nella quale si è conclusa la ricerca, con la presentazione ufficiale nell’ambito di un apposito convegno) ha partecipato al progetto di ricerca: "La valorizzazione dei beni culturali tra pubblico e privato: studio dei modelli di gestione integrata", finanziato dalla Fondazione Cariplo e coordinato dalla Prof.ssa Paola Bilancia (all. tit. 30).

— Dal 10 luglio 2003 ha fatto parte del gruppo di ricerca "Europa-Legislazione comunitaria" della Regione Lombardia dedicato all’analisi ed all’approfondimento di tematiche relative ai rapporti fra Regioni ed Unione europea e alla partecipazione delle Regioni alla fase ascendente e discendente del diritto comunitario.

— Dal luglio 2005 a tutt’oggi fa parte di un progetto di studio e di ricerca sui distretti culturali coordinato dalla Prof.ssa Paola Bilancia.

— Dal marzo 2006 sino al dicembre 2006 ha fatto parte di un progetto di ricerca per conto della Regione Lombardia, Assessorato alle Culture, identità e autonomie, dal titolo: "La Definizione di modelli gestionali per la valorizzazione e la fruizione delle ville storiche del lago di Como", coordinato dalla Prof. ssa Paola Bilancia.

— Nell’anno 2007 ha fatto parte di un gruppo di studio e di ricerca su "Fondazione Museo del Viaggio di Lodi", finanziato dal Comune di Lodi, coordinato dalla Prof. Paola Bilancia.

— Nell’anno 2007 ha fatto parte di un gruppo di studio e di ricerca su: "Progettazione e realizzazione del modello giuridico, organizzativo e gestionale del Polo per la Valorizzazione dei beni culturali nella prospettiva di accesso ai fondi strutturali (FESR e FSE)", nell’ambito delle iniziative di "start-up" del Polo per la valorizzazione dei beni culturali in Lombardia.

— Ha fatto parte del Progetto di ricerca di rilevante interesse nazionale, cofinanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (PRIN 2005–2007), su "E-government, democrazia, libertà, servizi ai cittadini e alle imprese, decentramento territoriale in Italia e in Europa", coordinato, a livello nazionale, dal Prof. Beniamino Caravita di Toritto. In particolare, è stato componente dell’Unità di ricerca dell’Università degli Studi di Milano su: "L’accessibilità dei siti Internet ("web usability") delle pubbliche amministrazioni tra democrazia e decentramento", il cui responsabile scientifico è stato il Prof. Eugenio De Marco.

— Fa parte del progetto "Il Ricostituente.it", in qualità di componente del comitato scientifico e di redazione.

— È stato coautore del Digesto Ipertestuale su CD-ROM, a cura della Casa Editrice U.T.E.T. di Torino (edizione 2000 ed edizione 2001, in quest’ultima ha in particolare curato l’aggiornamento della voce "Federalismo" di G. Bognetti).

Attività di ricerca scientifica svolta all’estero

— Nel mese di gennaio e di febbraio 2000, è stato visiting scholar presso la University of California at Berkeley Law School (Boalt Hall) dove ha compiuto ricerche e seguito le lezioni del Constitutional Law and Public Choice Seminar (prof. Robert Cooter, prof. Robert Post), del Law and Economics Workshop (prof. R. Cooter) e dei corsi in Law and Economics I (prof. R. Cooter), in Comparative Law (prof. Jim Gordley) e in Law and Anthropology (prof. W. Fikentscher).

— Nel mese di settembre 2002, è stato visitor presso la Chamber del Circuit Judge Prof. Richard A. Posner della U.S. Court of Appeal for the 7th Circuit, dove ha compiuto ricerche ed ha potuto assistere, in particolare, alla discussione preliminare dei casi ed alla preparazione delle relative udienze tenuta dal giudice R.A. Posner insieme ai suoi law clerks.

Attività connesse alla partecipazione alla vita di Facoltà, di Dipartimento e di Ateneo

Dal 1° gennaio 2009 sino al 31 settembre 2010 è stato Delegato del Preside alla Struttura di Facoltà.

È stato membro della Giunta di Facoltà.

— È membro del Collegio docenti del Dottorato di ricerca in Diritto costituzionale dell’Università degli Studi di Milano (Facoltà di Giurisprudenza e di Scienze politiche), consorziato con l’Università commerciale Luigi Bocconi di Milano.

— È stato Vice direttore supplente del Dipartimento Giuridico-Politico.

— A partire dal 1 ottobre 2001, ha partecipato alle riunioni del Consiglio di Dipartimento Giuridico-Politico dell’Università degli Studi di Milano, nonché a quelle sia del Consiglio di Coordinamento didattico in Scienze dell’amministrazione, sia del Consiglio di Coordinamento didattico in Scienze internazionali e delle istituzioni europee della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

— Ha, altresì, preso parte alle sedute del Consiglio di Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano, prima in qualità di rappresentante dei ricercatori (dal 1° marzo 2002, al 30 settembre 2002), poi a titolo di ricercatore con affidamento e successivamente a titolo di professore associato.

— È membro della Giunta del Dipartimento Giuridico-Politico.

— È membro della Commissione informatica del Dipartimento Giuridico-Politico, nonché delegato della stessa Commissione e del Consiglio di dipartimento per gli acquisti informatici e l’assegnazione delle attrezzature informatiche, ed ha svolto mansioni di responsabile del sito web del Dipartimento stesso, nell’ambito di un progetto per l’incentivazione dell’impegno didattico della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano dal titolo: "Ricerca e didattica in rete".

— È responsabile del trattamento dati del Dipartimento Giuridico-Politico, per nomina del Rettore, su proposta del Direttore del Dipartimento.

— È membro, e responsabile della Sezione giuridica, del Centro Interdipartimentale di Ricerca e Intervento sui Processi Decisionali dell’Universita degli Studi di Milano, che studia e ricerca, in chiave teorica ed applicativa, il decision making process, in un’ottica multidisciplinare che punta all’integrazione fra gli ambiti giuridico, politico-sociologico, filosofico-morale e medico.

— È stato membro del Comitato ordinatore del Master di secondo livello in "Management e valorizzazione dei beni e dei servizi culturali" della Facoltà di Scienze Politiche con la collaborazione della Facoltà di Lettere, istituito (ma non attivato) nell’a.a. 2005/2006, coordinato dalla Prof.ssa Paola Bilancia, a favore del quale ha svolto anche attività di organizzazione.

— Ha svolto attività di collaborazione nell’ambito del Corso di laurea specialistica in Istituzioni e sistemi di governo delle autonomie territoriali della Facoltà, coordinato dal Prof. Eugenio De Marco.

— È stato per due volte componente della Commissione esaminatrice del concorso per l’ammissione al dottorato di ricerca in Diritto Costituzionale (Scuola di dottorato in Scienze giuridiche) dell’Università degli studi di Milano ciclo … (anno ) e ciclo XXV (anno accademico 2009/2010).

— È stato componente della Commissione esaminatrice della selezione pubblica, per titoli ed esami, per il reclutamento di un’unità di personale con rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato e parziale al 50% di categoria C-area amministrativa presso il Dipartimento Giuridico-Politico dell’Università degli Studi di Milano.

— È stato componente della Commissione esaminatrice del concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di un’unità di personale con rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato di categoria D-area amministrativa presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano.

— È stato componente della Commissione esaminatrice della selezione pubblica, per titoli ed esami, per il reclutamento di un’unità di personale con rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato e parziale all’83,3% di categoria C-area amministrativa presso il Dipartimento Giuridico-Politico dell’Università degli Studi di Milano.

— È stato membro di un’apposita Commissione per la riforma del regolamento sull’organizzazione dei servizi del Dipartimento Giuridico-Politico e la definizione dei compiti del personale non docente del Dipartimento, nominata dal Direttore.

— È stato componente titolare della I Sottocommissione Esami Avvocato per il distretto di Corte d’Appello di Milano, anno 2006, su designazione della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano.

Conoscenza delle lingue straniere e abilità informatiche

— Ha una conoscenza a livello avanzato della lingua inglese ed ha seguito, ottenendo un attestato di frequenza con giudizio particolarmente positivo, il corso di "English Language Study (Summer 1998)" della Bell Language Schools, presso la sede The Old House in Norwich (U.K.), dove ha partecipato anche ad un ciclo di conferenze sul "British Political System" tenute dal lecturer Brian Heading.

— Ha frequentato il ciclo di corsi di lingua tedesca Grundstufe I-II-III e Mittelstufe I presso il Goethe Institut di Torino.

— È in grado di comprendere e parlare il francese e ha seguito un corso individuale di francese giuridico presso il Centre Culturel Français di Torino.

— Ha specifica esperienza nella compilazione di pagine ipertestuali in HTML con relativi supporti grafici ed elementi di programmazione JAVA e Java-Script. Sa operare con i più diffusi programmi per videoscrittura e per presentazioni multimediali ed interattive. Oltre a tutte le più note banche dati italiane e straniere sa consultare agevolmente, in particolare, il Centro Elettronico di Documentazione della Corte di Cassazione (C.E.D.), le banche dati americane on-line West-Law e Lexis-Nexis e le banche dati europee on-line Eurlex e Celex.

 

ELENCO DELLE relazioni e interventi a convegni e incontri seminariali, svolti da FEDERICO GUSTAVO PIZZETTI

— Il 18 maggio 1999 ha tenuto una relazione al XV Congresso Nazionale dell’Associazione Bibliotecari Italiani (Roma), sul tema "Come cambia la ricerca giuridica con le Reti" nell’ambito della sessione "Come cambiano le pubblicazioni scientifiche in Rete".

— Il 21 ottobre 1999 ha tenuto un intervento nel corso del Workshop dell’ottava giornata di studio sui temi dell’ "Etica e dell’Economia" (Foligno) organizzata dal Centro Nemetria e dedicata alla "Giustizia civile e funzionamento dei mercati".

— Il 26 ottobre 1999 ha partecipato al Seminario in Law, Economics and Morality (Torino) con il prof. Richard A. Posner organizzato dal Centro di Ricerca e Documentazione di Torino Luigi Einaudi.

— Il 12 ottobre 2000 ha presentato un proprio paper al Workshop della nona giornata di studio sui temi dell’ "Etica e dell’Economia" (Foligno) organizzata dal Centro Nemetria e dedicata a "Etica ed Informatica: sistemi economici e comportamenti individuali nell’era della Rete".

— Dall’8 all’11 febbraio 2001 ha partecipato, tenendo un intervento, al Colloquio internazionale organizzato dal Liberty Fund, dal titolo "The Influence of American Constitutionalism in Germany and Italy" (Villa Vigoni, Lovanio di Menaggio, Como) e diretto dal prof. Filippo Sabetti, Mc Gill University, Montreal, Canada e dal prof. Horst Mews, University of Colorado, Boulder, Colo., USA.

— Il 23 febbraio 2002 ha tenuto una relazione al Corso "European Affairs: Costituzione europea e riforma delle Istituzioni", organizzato dall’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI) nell’ambito della Winter School 2001-2002.

— Il 15 marzo 2002 ha preso parte, facendo pervenire una comunicazione scritta poi pubblicata in "Il processo costituente europeo", a cura di P. Bilancia, Milano, Giuffrè, 2002, al convegno internazionale dal titolo "The Constitutional Process in the EU", organizzato dall’Istituto per gli Studi Internazionali (ISPI) e dal Dipartimento Giuridico-Politico dell’Università di Milano.

— Il 22 giugno 2002 ha tenuto un intervento al convegno dal titolo "Piccolo Stato, Costituzione e connessioni internazionali", organizzato a San Marino dall’Associazione di diritto pubblico comparato ed europeo, dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Urbino e dal Centro di diritto comparato, sotto l’alto patronato della Reggenza della Repubblica di San Marino.

— Il 3 aprile 2003 ha tenuto un intervento al "Seminario per i funzionari degli uffici di presidenza delle camere di commercio della Lombardia" organizzato dalla Scuola Superiore per la Pubblica Amministrazione Locale.

— Il 4 aprile 2003 ha preso parte, facendo pervenire una comunicazione scritta poi pubblicata in "La tutela multi-livello dei diritti. Punti di crisi, problemi aperti, momenti di stabilizzazione", a cura di E. De Marco e P. Bilancia, Milano, Giuffrè, 2004, al convegno di studi dal titolo "La tutela multi-livello dei diritti. Punti di crisi, problemi aperti, momenti di stabilizzazione", organizzato dal Dipartimento Giuridico-Politico dell’Università degli Studi di Milano.

— Il 28 giugno 2003 ha tenuto una relazione dal titolo "Inquadramento generale sulla legge di revisione costituzionale 18 ottobre 2001 n. 3, di riforma del Titolo V della Parte II della Costituzione" nell’ambito del Convegno "L’AVIS all’interno delle leggi sul volontariato", organizzato dall’AVIS-Regionale Piemonte, Scuola di formazione — 4° corso interregionale Liguria-Piemonte-Valle d’Aosta (Terme di Valdieri, Cuneo).

— Il 6 febbraio 2004 ha svolto una relazione seminariale-incarico di docenza nel seminario "Noi, la Regione e l’Europa", organizzato per la Direzione Generale Presidenza della Regione Lombardia, Delegazione di Roma, dall’Istituto Regionale lombardo di Formazione per l’amministrazione pubblica.

— Il 10 giugno 2004 ha tenuto un intervento all’incontro di studio dal titolo: "Sistemi complessi e potere giudiziario", organizzato nell’ambito del ciclo di incontri del Dottorato di ricerca in Diritto costituzionale dell’Università di Milano; incontro che ha visto la partecipazione dei Prof. A. Carrino, M. Patrono e R. Romboli e durante il quale è stato presentato il libro F.G. Pizzetti, Il giudice nell’ordinamento complesso, Milano, Giuffrè, 2004.

— Il 4 ottobre 2004 ha tenuto una relazione dal titolo "Titolo V e articolazione in senso "regionalista" delle giurisdizioni speciali", al convegno di studi dal titolo: "Le funzioni decentrate della Corte dei Conti: giurisdizione e controllo-referto" organizzato dalla Corte dei Conti — Sezione regionale per la Lombardia e dalla Regione Lombardia.

— Il 19 ottobre 2004 ha tenuto un intervento al seminario organizzato nell’ambito del Dottorato di ricerca in giustizia costituzionale e diritti fondamentali (curriculum in giustizia costituzionale e tutela internazionale dei diritti fondamentali - curriculum italo-franco-spagnolo in giustizia costituzionale) dell’Università degli Studi di Pisa, dedicato alla presentazione e alla discussione del libro F.G. Pizzetti, Il giudice nell’ordinamento complesso, Milano, Giuffrè, 2004; incontro che è stato introdotto dal Prof. S. Gambino, moderato dal Prof. R. Romboli, e che ha visto la partecipazione del Prof. A. Pizzorusso.

— Il 26 novembre 2004 ha svolto una relazione seminariale-incarico di docenza per la Direzione Generale Artigianato N.E.R.I.T. della Regione Lombardia avente ad oggetto un’introduzione al diritto pubblico italiano e comunitario, alle fasi ascendente e discendente del diritto comunitario e ai rapporti fra Regioni ed Unione europea.

— Il 12 maggio 2005 ha tenuto una relazione dal titolo "I servizi culturali come servizi pubblici a rilevanza non economica: un possibile spazio per il legislatore regionale?" al convegno di studi dal titolo "Il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio. Interpretazioni ed applicazioni ad un anno dall’entrata in vigore", organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Siena-Dipartimento di Diritto Pubblico e Dipartimento di Diritto dell’Economia, e dal Polo Universitario Grossetano, in Castiglione della Pescaia, Capalbio e Grosseto, il 12, 13 e 14 maggio 2005.

— Il 24 maggio 2005 ha tenuto un intervento all’incontro-dibattito dal titolo "Unione europea e sovranità condivisa", organizzato dalla Rappresentanza a Milano della Commissione europea, in occasione della presentazione del volume di P. Bilancia e F.G. Pizzetti, Aspetti e problemi del costituzionalismo multilivello, Milano, Giuffrè, 2004; incontro al quale hanno partecipato, oltre alla Prof. P. Bilancia, i Prof. A. Padoa Schioppa, M. Salvati e M. Ferrera e che è stato moderato dal Direttore della Rappresentanza, Dott. R. Santaniello.

— Il 31 maggio 2005 ha tenuto una relazione dal titolo "L’individuazione delle funzioni fondamentali degli enti locali" all’incontro di studio dal titolo: "Le Autonomie locali nel nuovo Testo Unico", organizzato dal Dipartimento Giuridico-Politico dell’Università degli Studi di Milano e coordinato dal Prof. V. Italia.

— Il 21, 22 e 23 settembre 2005 ha partecipato, in qualità di "Attendee", alla "First World Conference on The Future of Science", svoltasi a Venezia (Isola di S. Giorgio Maggiore), e organizzata dalla Umberto Veronesi Foundation, dalla Fondazione Giorgio Cini e dalla Fondazione Silvio Tronchetti Provera, col patronato del Presidente della Repubblica italiana e del Presidente del Consiglio dei Ministri italiano e dell’Unesco. È fra i firmatari della "Carta di Venezia" sul Futuro della Scienza.

— L’11 ottobre 2005 ha tenuto un intervento programmato all’incontro di studio dal titolo "La valorizzazione dei beni culturali tra pubblico e privato. Studio dei modelli di gestione integrata — Presentazione della ricerca del Dipartimento Giuridico-Politico dell’Università degli Studi di Milano, finanziata dalla Fondazione Cairplo", al quale hanno partecipato, come relatori, l’On. Prof. G. Urbani, il Prof. E.A. Albertoni, il Dott. S. Carruba, il Dott. G. Guzzetti, la Prof. P. Bilancia.

— Il 16 novembre 2005 ha tenuto una relazione all’incontro di studio dal titolo "Decisioni di fine vita a confronto: fra medicina, etica e diritto", nell’ambito del ciclo di seminari "Nuovi soggetti, nuovi diritti, nuovi conflitti", organizzato e coordinato dalla Sezione di Teoria generale del diritto del Dipartimento Giuridico-Politico dell’Università degli Studi di Milano (Prof.ssa Alessandra Facchi), al quale hanno partecipato anche la Prof.ssa Patrizia Borsellino e la Dott.ssa Maria Carmen Bellucci.

— Il 15 dicembre 2005 ha tenuto la relazione di sintesi del panel "Strumenti e criticità del governo degli ordinamenti sopranazionali: metodi intergovernativi, metodi "comunitari" e multilevel governance" nell’ambito del convegno internazionale di studi "Federalismi e integrazioni sopranazionali. Unione europea e Mercosur a confronto", organizzato dal Dipartimento Giuridico-Politico dell’Università degli Studi di Milano, e coordinato dalla Prof.ssa Paola Bilancia. Al panel hanno partecipato i Proff. Eugenio De Marco, Silivia Niccolai, Nestor Sagues e Jacques Ziller.

— Il 12 maggio 2006 ha tenuto un intervento nell’ambito del convegno dal titolo: "Bioetica e confessioni religiose", organizzato, nell’ambito del progetto "Biodiritto", dal Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università degli Studi di Trento (Proff. Carlo Casonato ed Erminia Camassa).

— Il 9-10 giugno 2006 ha partecipato, tenendo un intervento, alla Second Conference of the "Permanent Forum for Transnational and Comparative Legal Dialogue" dal titolo "Life, Technology and the Law", organizzato dall’Università degli Studi di Trento, e dalla Vermont Law School, dalla McGill University, Università Paris 13 e Universidad de Sevilla.

— Il 14 giugno 2006 ha tenuto una comunicazione all’incontro di studio "Referendum: quale Costituzione?" organizzato dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano, al quale hanno partecipato i Proff. P. Bilancia, A. Martinelli e N. Zanon.

— Il 20 febbraio 2007 ha svolto una relazione su "La qualità architettonica: un nuovo diritto costituzionale?" nella 1^ Sezione del convegno italo-tedesco "La funzione dell’architettura nella società della conoscenza europea. Nuove possibilità e prospettive", tenutosi a Villa Vigoni, 19-23 febbraio 2007. Della stessa Sezione è stato altresì moderatore.

— Il 25 marzo 2007 ha tenuto una relazione al convegno "Europa 50. I Trattati di Roma cinquant’anni dopo. Giornata delle porte aperte" organizzato da Villa Vigoni in collaborazione col Consolato Generale della Repubblica Federale di Germania.

— Il 2 giugno 2007 ha tenuto il discorso "La democrazia costituzionale, oggi" presso la Sala del Consiglio comunale della Città di Venaria Reale, in occasione della celebrazione ufficiale della Festa della Repubblica organizzata dalla Presidenza del Consiglio comunale e dal Sindaco.

— Il 14 marzo 2008 ha tenuto una relazione all’incontro di studio su "Bioetica e diritti umani" organizzato nell’ambito del Dottorato di ricerca in Diritto costituzionale dell’Università degli Studi di Milano (altri relatori: Prof.ssa Luisella Battaglia e Prof.ssa Marilisa D’Amico).

— Il 6 giugno 2008 ha tenuto una relazione all’incontro di studio su "La valorizzazione dei beni culturali: modelli giuridici di gestione", organizzato dall’Università "Parthenope di Napoli, Dipartimento Giuridico-economico e dell’impresa.

— L’11 giugno 2008 ha tenuto una relazione alla tavola rotonda dal titolo "L’eguaglianza digitale" organizzata dal Dipartimento Giuridico-Politico dell’Università degli Studi di Milano, presso la Sala di Rappresentanza della stessa Università, alla quale hanno preso parte il Prof. Beniamino Caravita di Toritto, la Prof. Luisa Cassetti, il Prof. Eugenio De Marco, la Prof. Anna Papa, il Prof. Ugo Minneci, il Dott. Francesco Camilletti e il Dott. Davide Galliani.

— Il 5 marzo 2009 ha tenuto una relazione introduttiva al seminario di studio dal titolo "Il potere, le regole, i controlli: la Costituzione e il caso Englaro" organizzato da ASTRID, insieme al Prof. Giuliano Amato, al Prof. Massimo Luciani, al Prof. Vincenzo Cerulli Irelli, alla Prof.ssa Luisa Torchia e alla Prof.ssa Tania Groppi.

— Dal 16 al 18 aprile 2009 ha partecipato alla Tenth S.E.A.L. (Society for Evolutionary Analysis in Law) Scholarship Conference, presso la Vanderbilt University Law School (Nashville, Tennesse, U.S.A.), tenendo, il 17 aprile, una relazione dal titolo: "In Quest of the Fundamental Principles of ‘Neurolaw’".

— Il 16 giugno 2009 ha tenuto la relazione dal titolo "Testamento biologico: valore della persona e vincoli costituzionali" al Seminario a tema per l’inaugurazione del Master universitario in Diritto sanitario dell’Università degli Studi di Bologna, Facoltà di Giurisprudenza, Scuola di Specializzazione in Studi sull’Amministrazione Pubblica (introduzione del Prof. Stefano Canestrari, del Prof. Carlo Bottari e della Prof.ssa Carla Faralli).

— Il 6-7 luglio 2009 ha partecipato al Fourteenth Annual Current Legal Issues Inter-Disciplinary Colloquium dell’University College of London, Faculty of Laws (London, U.K.), tenendo, il 6 luglio, una relazione dal titolo: "In Quest of the Fundamental Principles of ‘Neurolaw’".

— Il 17 ottobre 2009 ha tenuto una relazione dal titolo: "Alle frontiere della vita: il testamento biologico tra valori costituzionali e promozione della persona", al convegno "La medicina, il diritto, la politica e noi: terapia del dolore e rispetto della vita" organizzato dalla Presidenza del Consiglio regionale della Valle d’Aosta e dal Circolo della Stampa di Aosta.

— Il 7 novembre 2009 è stato discussant della relazione del Prof. Nicola Pasini dal titolo: "La morte di Eluana e il dibattito sui temi etici", nell’ambito del workshop "Politica in Italia/Italian Politics. Edizione 2010. I fatti dell’anno e le interpretazioni" organizzato in Bologna dalla Johns Hopkins Universiy SAIS Bologna Center, l’Istituto Carlo Cattaneo di Bologna e il CCSDD.

— Il 4 dicembre 2009 ha svolto la relazione "Il Testamento Biologico tra valori Costituzionali e promozione delle persone" al convegno "‘Il Testamento Biologico’ aspetti medici, giuridici ed etici", organizzato in Siniscola dall’Ordine degli Avvocati di Nuoro, dalla Scuola di formazione forense di Nuoro.

— Il 17 settembre 2010 ha tenuto un intervento accettato a seguito di una proposta valutata da una commissione di esperti internazionali dal titolo: "The (possible) legal use of functional magnetic resonance imaging (fMRI) as a brain computer interface (BCI) for augmentative and alternative communication (AAC): lessons from the Nuvoli Italian case" al Convegno Internazionale di Studi "Neuroscience in European and North-American case-law and judicial practice", organizzato dall’European Centre for Life Sciences, Health and the Courts, dalla Corte d’Appello di Milano, dal Collegio Ghisleri di Pavia e dall’International Group on Neuroscience and Law, e coordinato da A. Santosuosso.

— Il 26 novembre 2010 ha tenuto un intervento alla presentazione pubblica degli Atti del Convegno "La Medicina, il Diritto, la Politica e Noi: terapia del dolore e rispetto della vita", organizzato dalla Presidenza del Consiglio regionale della Valle d’Aosta, dal Circolo della Stampa di Aosta e dalla Lega Italiana Contro il Dolore – Onlus.

— Il 27 gennaio 2011 ha tenuto un seminario dal titolo: "Neuroscienze e Diritto" nel corso di insegnamento in Antropologia Culturale tenuto dal Prof. Riccardo Notte presso l’Accademia di Brera di Milano.

— Il 2 febbraio 2011 ha tenuto un intervento al Convegno di rilievo internazionale: "Parlamenti nazionali e processi decisionali dell’Unione Europea" organizzato nell’ambito del Corso Jean Monnet "The EU evolution: a system of multilevel governance", introdotto e coordinato dalla Prof.ssa P. Bilancia, presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano.

— L’11 febbraio 2011 ha tenuto una relazione al Convegno: "Diritto di morire, decisioni senza legge, leggi sulla decisione: profili giuridici del caso Englaro" organizzato dal Dipartimento di Diritto dei rapporti civili ed economico-sociali e dal Dottorato di ricerca in Diritto processuale civile dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

— Il 19 marzo 2011 ha tenuto una relazione dal titolo: "Lettura costituzionale degli Istituti in un’ottica storica" al Convegno: "Nel 150° dell’Unità d’Italia. Popolo e Capo dello Stato quali elementi di continuità dal Risorgimento alla Repubblica: una lettura costituzionale", organizzato dalla Fondazione Forense di Monza, dall’Ordine degli Avvocati di Monza col patrocinio del Comune di Monza.

— Il 4 maggio 2011 ha tenuto un intervento all’Incontro di studio: "Il caso Abu Omar nella prospettiva del diritto interno e internazionale", organizzato dal Dipartimento di Studi internazionali della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano, insieme con il Dott. Armando Spataro (Procura della Repubblica di Milano) e la Prof.Gabriella Venturini.

— Il 5 maggio 2011 ha tenuto una relazione dal titolo: "Il testamento biologico tra legislazione e giurisprudenza: l’esperienza italiana in prospettiva comparata" nel Lunch Seminar "Testamento biologico in Italia fra etica, diritto e politica" organizzato dal Centro Einaudi di Torino e dal Laboratorio di Politica Comparata e Filosofia Pubblica (altri partecipanti: Prof. Maurizio Ferrera, Prof. Maurizio Mori, Prof. Nicola Pasini).

— Il 30 maggio 2011 ha tenuto una relazione dal titolo: "Diritto di non soffrire: quadro costituzionale" al Convegno "Il diritto di non soffrire inutilmente" organizzato dall’Università degli Studi di Pavia, Facoltà di Giurisprudenza (altri partecipanti: Prof. Allegri, Prof. Govoni, Prof. Vanzago, Prof. Ingelmo, Prof. Bendelli, Prof. Azzoni).

— Il 24 settembre 2011 ha tenuto una relazione nella sessione "Contemporaneità e diritti umani: declinazione e sintomatologia di una crisi", organizzata dall’European Law Student’s Association (ELSA) alla IV Edizione del Festival del Diritto.

— Il 29 settembre 2011 ha tenuto una lezione-relazione dal titolo: "I diritti dei malati terminali: utopia o realtà?" nel corso-convegno "Etica di fine vita: dalla teoria alla pratica" organizzato dal Centro Studi e Formazione VIDAS in Milano.

— L’11 novembre 2011 ha tenuto un intervento programmato al Convegno: "Ai confini delle cure, terapia, alimentazione, testamento biologico" organizzato dal Polo universitario di studi superiori di Asti, con la collaborazione dell’Università degli Studi di Torino e dell’Ordine dei medici chirurghi ed odontoiatri di Asti.

— Il 25 novembre 2011 ha tenuto una conferenza dal titolo: "Eredità classica della bioetica moderna", organizzata dall’Assessorato Istruzione e cultura della Regione Valle d’Aosta con la consulenza scientifica della delegazione aostana dell’Associazione italiana di cultura classica("saison culturelle 2011/2012").

— Il 2 dicembre 2011 ha partecipato, in qualità di relatore per i profili giuridici, al simposio: "Le scienze cognitive nei social networks" organizzato nell’ambito dell’VIII Convegno dell’Associazione italiana di scienze cognitive.

 

ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI di FEDERICO GUSTAVO PIZZETTI

Monografie

1) F.G. Pizzetti, Sistemi complessi e potere giudiziario. Modelli a confronto, Torino, Giappichelli, 2000.

2) F.G. Pizzetti, Nell’era della Rete, Torino, Giappichelli, 2000.

3) F.G. Pizzetti, Bush v. Gore. Un nuovo caso di federalismo giurisdizionale, Torino, Giappichelli, 2002.

4) F.G. Pizzetti, Il giudice nell’ordinamento complesso, Milano, Giuffrè, 2003.

5) P. Bilancia e F.G. Pizzetti, Aspetti e problemi del costituzionalismo multilivello, Milano, Giuffrè, 2004.

6) F.G. Pizzetti, Alle frontiere della vita: il testamento biologico tra valori costituzionali e promozione della persona, Milano, Giuffrè, 2008.

Articoli, saggi, commenti e voci

7) F.G. Pizzetti, Italia-immigrazione: clandestini e stranieri in Il Regno, 1997, 486 ss.

8) F.G. Pizzetti, Elettori, quasi cittadini in Il Regno, 1998, 228 ss.

9) A.M. Musy con M. Simongini e F.G. Pizzetti, Un manager in tribunale. Costi e tempi della giustizia civile: analisi economica, riforme, strumenti alternativi in Biblioteca della Libertà, n° 150, 1999, 69 ss.

10) F.G. Pizzetti, Il legislatore al rischio dell’illecito costituzionale, in Il Sole 24ore, suppl. Nord Ovest, 17 luglio 2000, n° 20, 15.

11) F.G. Pizzetti, «The King can do wrong»: la responsabilità civile del legislatore nella giurisprudenza comunitaria, in Biblioteca della Libertà, n° 153, 2000, 91 ss.

12) F.G. Pizzetti, Il ruolo delle Corti di giustizia nei modelli federali, in Verso la Costituzione europea. Modelli giuridici ed economici per la Costituzione europea. Ricerca della Fondazione Nova Res Publica a cura di A.M. Petroni, Bologna, il Mulino, 2001, 123 ss.

13) F.G. Pizzetti, Internet e la natura «caotica» del diritto giurisprudenziale, in Politica del diritto, 2001, 3, 467 ss.

14) F.G. Pizzetti, Il nuovo decreto sull’attuazione del Piano di e-government, in Pubblica, 2002, 1, 60 s.

15) F.G. Pizzetti, Il processo costituente europeo e la riforma del sistema giudiziario dell’Unione, in Il processo costituente europeo, a cura di P. Bilancia, Milano, Giuffrè, 2002, 167 ss.

16) F.G. Pizzetti, Una recente riforma costituzionale sammarinese: uno spunto per il processo costituente europeo?, in Quaderni costituzionali, 2002, 4, 816 ss.

17) F.G. Pizzetti, San Marino e Unione europea. Piccolo Stato e grande Continente fra costituzionalismo moderno e pre (o post?)moderno, in Nomos, 2002, 2, 103 ss.

18) A. M. Musy e F.G Pizzetti, Tempi e costi della giustizia civile, in Globalizzazione e giustizia. L’impatto della globalizzazione sul sistema giuridico italiano e sull’organizzazione degli studi legali, a cura di P.G. Monateri e A.M. Musy, Roma, Il Sole 24 ore Edizioni, 2003, 117 ss.

19) F.G. Pizzetti, San Marino e Unione europea. Piccolo Stato e grande Continente fra costituzionalismo moderno e pre (o post?)moderno, in Piccolo Stato, Costituzione e connessioni internazionali. Atti del Convegno dell’Associazione di diritto pubblico comparato ed europeo. San Marino, Collegio di Santa Chiara, 21-22 giugno 2002, a cura e con prefazione di G. Guidi e presentazione di G.F. Ferrari, Torino, Giappichelli, 2003.

20) F.G. Pizzetti, Commento all’articolo 1, comma 1, in AA. VV., Il nuovo ordinamento della Repubblica. Commento alla L. 5 giugno 2003, n. 131 (La Loggia), Milano, Giuffrè, 2003, 10 ss.

21) F.G. Pizzetti, Commento all’articolo 6, in AA. VV., Il nuovo ordinamento della Repubblica. Commento alla L. 5 giugno 2003, n. 131 (La Loggia), Milano, Giuffrè, 2003, 409 ss.

22) F.G. Pizzetti, L’identità della persona umana e la tutela multi-livello dei diritti da parte del giudice, in Giovanni Paolo II. Le vie della giustizia. Omaggio dei giuristi a Sua Santità nel XXV anno di Pontificato, Roma, Bardi-Libreria Editrice Vaticana, 2003, 289 ss.

23) F.G. Pizzetti, Inquadramento generale sulla legge di revisione costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 di riforma del Titolo V della Parte II della Costituzione, in L’Avis all’interno delle leggi sul volontariato, a cura dell’AVIS-Regionale Piemonte, Cuneo, Centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Cuneo, Società Solidale, 2003, 3 ss.

24) F.G. Pizzetti, Profili problematici di un sistema di tutela multi-livello del diritto di associazione, in La tutela multi-livello dei diritti. Punti di crisi, problemi aperti, momenti di stabilizzazione, a cura di E. De Marco e P. Bilancia, Milano, Giuffrè, 2004, 245 ss.

25) F.G. Pizzetti, Titolo V e nuova tipologia delle "materie strumentali": alcune riflessioni, in Rivista Confronti, 2004, 2, 129 ss.

26) F.G. Pizzetti, Profili ricostruttivi del sistema inglese di gestione dei "beni" e delle "istituzioni" culturali, in La valorizzazione dei beni culturali tra pubblico e privato. Studio dei modelli di gestione integrata, a cura di P. Bilancia, Milano, FrancoAngeli, 2005, 383 ss.

27) F.G. Pizzetti, Trattato «costituzionale» europeo e ordinamenti costituzionali nazionali: profili di un rapporto circolare di continua e reciproca «relazione-integrazione», in Il Filangieri, 2005, 1, 3 e ss.

28) F.G. Pizzetti, L’individuazione delle funzioni fondamentali degli enti locali, in Nuova Rassegna di legislazione, dottrina e giurisprudenza, 2005, 15, 1618 e ss.

29) F.G. Pizzetti, Giurisdizione: riserva di (voce), in Dizionario di diritto pubblico, diretto dal Prof. Sabino Cassese (a cura di: Prof. G. Napolitano, M. Catenacci, A. Celotto, E. Chiti, A. Gioia e L. Salvini), Milano, Giuffrè, 2006, vol. III, (Dau-Giure), 2740-2745.

30) F.G. Pizzetti, Principio di leale cooperazione nell’ordinamento europeo, in L’ordinamento europeo. I principi dell’Unione, a cura di S. Mangiameli, Giuffrè, Milano, 2006, 331-376.

31) F.G. Pizzetti, I servizi culturali come servizi a rilevanza non economica: un possibile spazio per il legislatore regionale?, in Il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio tra teoria e prassi, Milano, Giuffrè, 2006, 175 ss.

32) F.G. Pizzetti, I servizi culturali come servizi pubblici a rilevanza non economica: quale titolo competenziale per il legislatore regionale?, in La valorizzazione dei beni culturali. Modelli giuridici di gestione integrata, a cura di P. Bilancia, Franco Angeli, Milano, 2006, 94 ss.

33) F.G. Pizzetti, Metodi intergovernativi, metodi "comunitari" e multilevel governance per il governo degli ordinamenti sopranazionali: profili problematici ed aspetti evolutivi, in Federalismi e integrazioni sopranazionali nell’arena della globalizzazione: Unione europea e Mercosur, a cura di P. Bilancia, Milano, Giuffrè, 2006, 269-286.

34) F.G. Pizzetti, Pesca, in "Trattato di diritto amministrativo italiano ed europeo", a cura di M.P. Chiti e G. Greco, e coordinato da G.F. Cartei e D.U. Galetta, II ed., tomo III, Giuffrè, Milano, 2007, 1377-1452.

35) F.G. Pizzetti, La Dichiarazione di Berlino: un bilancio del cammino compiuto e uno sguardo al futuro dell’integrazione europea, in Europa 50 — Atti del Convegno "Europa 50. I Trattati di Roma cinquant’anni dopo. Giornata delle porte aperte" organizzato da Villa Vigoni in collaborazione col Consolato Generale della Repubblica Federale di Germania., Villa Vigoni, X, 1, 2007, pp. 30-60.

36) F.G. Pizzetti, La delega per l’adattamento dell’ordinamento italiano alla Convenzione di Oviedo tra problemi di fonti ed equilibri istituzionali: un nuovo "cubo di Rubik"?, in Rassegna parlamentare, 2007, 3, pp. 585-608.

37) V. Italia, O. Scarpat, M. Arduino, M. Bassani, G. Bottino, L. Camarda, M. Della Torre, F.G. Pizzetti, G. Ruggeri e A. Zucchetti, Per un Comune autonomo e dei cittadini, in Nuova Rassegna di legislazione, dottrina e giurisprudenza, 22, 2007, p. 2199-2201.

38) F.G. Pizzetti, Il disegno di legge governativo sui "dico" e il testamento biologico: spunti di riflessione, in Inizio e fine vita: Soggetti, diritti, conflitti, in F.G. Pizzetti e M. Rosti (a cura di), Milano, Giuffrè, 2007, 31-110.

39) F.G. Pizzetti, Commento all’articolo 299 del Decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in Aa. Vv., Codice dell’Ambiente. Commento al D. Lgs. 3 aprile 2006, n. 152, aggiornato alla Legge 6 giugno 2008, n. 101, Milano, Giuffrè, 2008, pp. 2544-2561.

40) F.G. Pizzetti, Il progetto ‘pc ai giovani’ nel quadro della promozione dell’eguaglianza digitale da parte dello Stato e delle regioni, in Accesso alla rete ed uguaglianza digitale, a cura di E. De Marco, con contributi di A. Papa, F.G. Pizzetti, U. Minneci, F. Camilletti, D. Galliani, Milano, Giuffrè, 2008, pp. 37-70.

41) F.G. Pizzetti, Revisione dei Trattati fondativi ed accesso e recesso dall’Unione europea, in La nuova Europa dopo il Trattato di Lisbona, a cura di P. Bilancia e M. D’Amico, Milano, Giuffrè, 2009, pp. 173-205.

42) F.G. Pizzetti, Sugli ultimi sviluppi del "caso Englaro": limiti della legge e "progetto di vita", in Politica del diritto, XL, 3, 2009, 445-481.

43) F.G. Pizzetti, Il testamento biologico: quadro costituzionale e promozione della persona, in Atti del Convegno La medicina, il Diritto, la Politica e Noi: terapia del dolore e rispetto della vita, a cura di M.G. Vacchina, GHS ed., Cuneo, 2010, pp. 32-42.

44) F.G. Pizzetti, Integrazione europea, in Il libro de: Il Ricostituente 2011: cronache dalla Costituzione vivente, a cura di L. Cuocolo, Milano, Egea, 2011, pp. 70-80.

45) F.G. Pizzetti, Libertà di autodeterminazione e protezione del malato nel "Brain-Computer interfacing": un nuovo ruolo per l’amministratore di sostegno, in Rivista Critica del Diritto Privato, 2011, 1, pp. 31-59.

46) F.G. Pizzetti, Diritto e neuroscienze: una breve panoramica, in Il Porticciolo, 2011, 1, pp. 13-22.

Articoli su riviste straniere

47) F.G. Pizzetti, Cirugia estética y responsabilidad profesional de los médicos, in Revista de Responsabilidad civil y Seguros, n° 3, 1999, 245 ss.

48) Kathy L. Cerminara, F.G. Pizzetti e Watcharin H. Photangtam, Schiavo Revisited? The Struggle for Autonomy at the End of Life in Italy, in Marquette Elder’s Advisor, n° 12, 2011, 295-362.

Note a sentenza

49) F.G. Pizzetti, Nuovi profili della responsabilità per danno da cose in custodia ex art. 2051 cod. civ., in Giurisprudenza Italiana, 1998, I, 1, 1382 ss.

50) F.G. Pizzetti, Chirurgia estetica e responsabilità medica, in Giurisprudenza Italiana, 1998, I, 1, 1817 ss.

51) F.G. Pizzetti, Soggettività ed oggettività della responsabilità per danno da cose in custodia ex art. 2051 c.c., in Giurisprudenza Italiana, 1999, I, 1, 732 ss.

52) F.G. Pizzetti, Responsabilità civile del datore di lavoro, occasionalità necessaria e stato soggettivo del danneggiato, in Danno e Responsabilitภ1999, 429 ss.

53) F.G. Pizzetti, La Corte di cassazione estende la tutela del telespettatore-elettore, in Giurisprudenza Italiana, 1999, I, 1, 1189 ss.

54) F.G. Pizzetti, Nota a sentenza Cassazione civile n. 12195 del 1998, in Giurisprudenza Italiana, 1999, I, 1, 2038 ss.

55) F.G. Pizzetti, Il danno esistenziale approda in Cassazione, in Giurisprudenza Italiana, 2000, I, 1, 1352 ss.

56) F.G. Pizzetti, La responsabilità del medico dipendente come responsabilità contrattuale da contatto sociale, in Giurisprudenza Italiana, 2000, I, 1, 740 ss.

57) F.G. Pizzetti, La questione sulla giurisdizione nel risarcimento del danno biologico del dipendente pubblico non (ancora) privatizzato, in Danno e Responsabilità, 2000, 628 ss.

58) F.G. Pizzetti, Risarcibilità degli interessi legittimi e danno ingiusto. Se un giorno d’estate la Corte di cassazione…, in Giurisprudenza Italiana, 2000, I, 1, 1381 ss.

59) F.G. Pizzetti, L’esercizio unitario di funzioni a livello regionale in materia di trasporto pubblico locale con particolare riguardo all’adozione di standard tecnici di emissione e validazione dei titoli di viaggio in situazioni di integrazione modale e tariffaria, in Foro Amministrativo-I TAR, 2002, 1, 131 ss.

Codici e raccolte normative e giurisprudenziali

60) P. Bilancia e F.G. Pizzetti, Testi e progetti del sistema costituzionale italiano ed europeo, Torino, Giappichelli, 2005.

61) P. Bilancia e F.G. Pizzetti, Testi e progetti del sistema costituzionale italiano ed europeo, II edizione riveduta e ampliata, Torino, Giappichelli, 2007.

62) P. Bilancia e F.G. Pizzetti, Testi e progetti del sistema costituzionale italiano ed europeo, III edizione riveduta, Torino, Giappichelli, 2010.

Curatele

63) F.G. Pizzetti e M. Rosti (curatela), Soggetti, diritti, conflitti: Percorsi di ridefinizione (contributi di: S. Canestrari, V. Ferrari, T. Pitch, S. Rodotà, e presentazione di A. Facchi), Milano, Giuffrè, 2007.

64) F.G Pizzetti e M. Rosti (curatela), Inizio e fine vita: Soggetti, diritti, conflitti (contributi di: Maria Carmen Bellucci, Patrizia Borsellino, Eleonora Cirant, Federico Gustavo Pizzetti, Nicola Riva, Valerio Pocar), Milano, Giuffrè, 2007.

Contributi su riviste telematiche o pubblicati in formato elettronico

65) F.G. Pizzetti, Titolo V e articolazione "in senso regionalista" delle giurisdizioni speciali, in The Cardozo Electronic Law Bulletin, 2005.

66) F.G. Pizzetti, Il disegno di legge governativo sui "dico" e il testamento biologico: spunti di riflessione, in Astrid, 2007.

67) F.G. Pizzetti, La delega per l’adattamento dell’ordinamento italiano alla Convenzione di Oviedo tra problemi di fonti ed equilibri istituzionali: un nuovo "Cubo di Rubik"?, in Astrid Rassegna, 2007, n. 47 (anno III, n. 6) del 30 marzo.

68) F.G. Pizzetti, Il progetto ‘pc ai giovani’ nel quadro della promozione dell’eguaglianza digitale da parte dello Stato e delle regioni, in Federalismi.it, 2008, n. 12, dell’11 giugno.

69) F.G. Pizzetti, L’atto del Ministro Sacconi sugli stati vegetativi, nutrizione e idratazione, alla luce dei principî di diritto affermati dalla Cassazione nel caso Englaro, in Astrid Rassegna, 2009, n. 84 (anno V, n. 1) del 12 gennaio.

70) F.G. Pizzetti, In margine ai profili costituzionali degli ultimi sviluppi del "caso Englaro": limiti della legge e "progetto di vita", in Astrid Rassegna, 2009, n. 88 (anno V, n. 5) del 12 marzo.

71) Kathy L. Cerminara, F.G. Pizzetti e Watcharin H. Photangtam, Schiavo Revisited? The Struggle for Autonomy at the End of Life in Italy, in Nova Southestern University Legal Studies Paper, No. 09-013, disponibile su:The Social Science Research Network Electronic Paper Collection (http://www.ssrn.com/abstract=1477957), 24 settembre 2009.

72) F.G. Pizzetti, Recenti sviluppi delle neuroscienze e nuove questioni per il diritto: la manifestazione di volontà mediante "interfaccia cervello–computer" fra promozione e protezione della persona con (gravissima) menomazione, in Astrid Rassegna, 2010, n. 127 (n. 22/2010) del 22 dicembre.

73) F.G. Pizzetti, I diritti, in Il libro de: Il Ricostituente 2011: cronache dalla Costituzione vivente, a cura di L. Cuocolo, Appendice digitale (www.egeaonline.it), Milano, Egea, 2011.

74) F.G. Pizzetti, Corte costituzionale, in Il libro de: Il Ricostituente 2011: cronache dalla Costituzione vivente, a cura di L. Cuocolo, Appendice digitale (www.egeaonline.it), Milano, Egea, 2011.

75) F.G. Pizzetti, Il compasso umano-tecnologico (recensione al volume di Amedeo Santosuosso "Diritto, scienza, nuove tecnologie", Padova, Cedam, 2011), in Scienza in rete (www.scienzainrete.it), 1° luglio 2011.

76) A. Santosuosso e F.G. Pizzetti, Se il come è tutto: vivere e morire per il diritto, in: i-lex, 12, 2011, pp.55-90 (www.i-lex.it).