Antonino Cuomo

Note biografiche, curriculum e cursus honorum

Antonino Cuomo è nato a Sorrento il 17 Giugno 1930, dove vive.

Ha conseguito la laurea in giurisprudenza presso l’Università "Federico II" di Napoli e svolge l’attività di avvocato, abilitato alle Magistrature Superiori.

Ha svolto multiforme attività sportive, giungendo anche a far parte, nel 1948, della squadra nazionale di nuoto.

Rappresentante del mondo agricolo, è stato anche Vice Presidente della Federazione Provinciale Coltivatori Diretti di Napoli, componente della Commisione per l’Agricoltura della Camera di Commercio di Napoli e Consigliere del Comité de Liaison per l’Agrumiculture Mediterraneenne (C.L.A.M.). Più volte Consigliere e Assessore Comunale a Sorrento, Assessore alla Comunità Montana della Penisola Sorrentina e Sindaco di Sorrento dal 1978 al 1984.

Nel 1994 ha conseguito il Diploma Accademico di Magistero in Scienze Religiose.

È Commendatore della Repubblica.

Attività

Giornalista pubblicista, ha collaborato e collabora con molti giornali e periodici; dal 1952 al 1956 ha fondato e diretto il quindicinale "Sorrento, la penisola del sole". Organizza a Sorrento, dal 1980, la Mostra del Libro e della Stampa Antichi. Nel 1985, ha costituito l’Associazione Studi Storici Sorrentini, che ancora presiede, e che svolge intensa attività culturale favorendo la pubblicazione di molti libri di storia locale.

Cura la pubblicazione di "Studi Tassiani Sorrentini" dal 1995 ed organizza da dodici anni un Seminario Tassiano (in coincidenza dell’anniversario della nascita di Torquato Tasso) con la partecipazione di cultori tassiani ed ordinari universitari.

Pubblicistica

Le processioni della Settimana Santa in Penisola Sorrentina (1986)

Sorrento, pagine belle (1987)

La devozione mariana a Sorrento (1988)

L’Addolorata nel monte di S,Antonio (1988)

L’Arciconfraternita di S.Monica – 550 anni (1989)

Ama di più la tua città (1990)

Il matrimonio (appunti di uno studente di teologia) (1990)

S.Antonino ed i quattro Vescovi, Protettori di Sorrento (1991)

Maria nel cammino ecumenico (appunti di uno studente di teologia)(1991)

La Chiesa dopo il Concilio (appunti di uno studente di teologia) (1991)

La Penisola Sorrentina attraverso i 90 anni de "La Riviera" a cura (1992)

Locali Storici in Penisola Sorrentina e Costiera Amalfitana a cura (1992)

Le celebrazioni del 1933 in onore di Torquato Tasso a cura (1993)

Sorrento vetrine che raccontano a cura (1994)

Le Confraternite fra storia e diritto (1994)

Bibliografia dell’antica arcidiocesi di Sorrento (1996)

Cuochi a Sorrento – 1972-1997 (1998)

La Basilica di Sant’Antonino a Sorrento (1998)

L’antica chiesa benedettina di S.Paolo (1999)

La chiesa della SS.ma Annunziata (2000)

Pasta & Dolci, tra storia e tradizione (2001)

Torna a Surriento. Cento anni d’amore (2002)

40 Anni di Lionismo a Sorrento a cura (2004)

La Penisola Sorrentina - Le tesi di laurea a cura (2004)

Sorrento e la sua Penisola – Le incisioni da Vico Equense a Massa Lubrense dal XVI al XIX secolo premiato con il Premio Capri-S.Michele (2005)

Il Santuario della Madonna del Carmine a Sorrento (2005)

Proverbi e detti sorrentini a cura (2008)

Sorrento 1946-2007 in tre volumi (2009) che gli ha fatto tributare il Premio Sorrento Civica dal Comune di Sorrento

Priora, da casale a parrocchia (2009)

Altre pubblicazioni e attività culturali

Sette ulteriori libri sono stati pubblicati in collaborazione con altri studiosi di storia sorrentina.

Ha svolto diverse relazioni di storia sorrentina e di cultura tassiana.

Ha ricevuto numerosi premi per la sua attività

Il 3-4 Marzo 2010 ha svolto, a Ginevra, presso l’Istituto di Cultura in Svizzera, due conferenze su La cucina mediterranea" e La pizza napoletana.

Il 15 Aprile 2010 ha svolto a Sofia (Bulgaria), nell’aula magna dell’Università una Conferenza sul tema: Omero, Virgilio e Tasso, campioni della Poesia Epica.

È impegnato, ogni anno, nella presentazione di molti libri di successo.

Antonino Cuomo durante una presentazione a Sorrento

 

 

 

Aggiornamenti

3 Agosto 2011

  L’Avv. Comm. Antonino Cuomo, presidente dell’associazione per gli Studi storici sorrentini, cura ogni anno una splendida agenda con ottima cura grafica, in cui raccoglie e analizza aspetti specifici della Penisola sorrentina.

L’Agenda 2011 affronta l’aspetto musicale, dedicando pagine a canzoni e autori che sono legati a Sorrento per nascita, origine o scelte elettive. Vi si trovano canzoni, parole e musica, entrate nell’immaginario collettivo nazionale, con la storia della loro genesi, dalla celebre Torna a Surriento, alla recente Caruso di Lucio Dalla.

 

 

 

 

 

 

                                                              

 L’Avv. Comm. Antonino Cuomo è stato Sindaco di Sorrento a fine anni ’70 – inizio ’80, ed ha avuto occasione di incontrare molte personalità di ogni parte del mondo. Con questo libro ha voluto donare al figlio Giuseppe, attuale Sindaco di Sorrento, il ricordo di coloro che hanno lasciato un segno profondo nella sua anima, con l’augurio che anche l’esperienza istituzionale del figlio sia altrettanto felice e gratificante.

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 23 Gennaio 2012 

AGENDA SORRENTINA 2012

Come da anni avviene, anche quello appena iniziato vede la pubblicazione di una bellissima Agenda Sorrentina, che l’Avv. Antonino Cuomo cura con amore e con particolare impegno, profondendovi energie e ricerche.

Per il 2012 la scelta è caduta sulle cartoline d’epoca riproducenti Sorrento e i paesi che la circondano, che, in qualche modo, pur nelle individuali autonomie, ne fanno parte. Cartoline ch’egli ha raccolto nel tempo, e, con la consueta generosità, ha messo a disposizione di tutti, perché resti un patrimonio visivo delle trasformazioni del paesi e delle coste, degli usi e dei costumi degli abitanti. Il mondo mediatico ha dimenticato la bella tradizione della cartolina illustrata, ma chi le raccoglie ne conosce il valore, le ama e sa quanto valga conservare testimonianze importanti di come eravamo. Antonino Cuomo offre questo spaccato nostalgico in un’Agenda degna di essere conservata con cura.

R. G. 

TORNA A SURRIENTO

Ricordate la bella canzone "Torna a Surriento"? Ha certamente contribuito a far conoscere la musica partenopea nel mondo, che l’autore sostiene essere prima di tutto sorrentina, e poi napoletana.

La canzone ha una storia, travisata dai giornali, che Antonino Cuomo vuole puntualizzare. È il pretesto per percorrere la storia della canzone sorrentina, in un volume di estrema eleganza editoriale, non solo per la mole (cm. 33 x 24 – quasi 400 pagine), ma soprattutto per il materiale iconografico (disegni artistici e storici, partiture antiche) e per la ricerca che ne costituisce l’ossatura. Un volume che segna una pietra miliare nella conoscenza della canzone napoletana, alla quale Sorrento ha dato un contributo di inestimabile valore storico.

R. G. 

SORRENTO SI RACCONTA

"La storia di un paese può essere scritta in tanti modi, le vicende di una comunità possono interessare lo studioso – o il curioso – con diverse tecniche, gli eventi (ed anche i personaggi) interessano sia se analizzati separatamente sia se nell’insieme di un avvicendarsi che distingue epoche e invita a fissarne le date."

Così l’autore, l’Avv. Antonino Cuomo, inizia la sua introduzione allo studio che vuole percorrere la storia sorrentina dalla formazione del Ducato, distaccatosi da Napoli all’inizio dell’XI secolo, poco dopo la formazione della Repubblica amalfitana, fino agli anni ’50. Una storia ricca di eventi, anche di portata nazionale, che vedono coinvolta una popolazione marinara, attiva e prospera.

Il lungo excursus termina, non a caso, con due miracoli, a ribadire la tradizionale religiosità dei sorrentini: l’uno del 1954, che vede lacrimare, in una casa privata, una immagine che riproduce la Madonna delle Lacrime di Siracusa; l’ultimo del 2001 operato dalla Madonna del Carmine, o Madonna Bruna, già incoronata con decreto del Capitolo Vaticano nel 1880 per la sua fama di miracolosità, su un umile artigiano a lei devoto.

In questo libro il curioso e l’appassionato troveranno materia interessante, divertente, stimolante e piacevole, che completa la conoscenza dei luoghi e dei caratteri degli abitanti.

R. G.

 

 

 

Vai Su